Strozzapreti al ragù bianco, zucca e fonduta di fossa

02 novembre 2012

E’ perfettamente inutile spiegarvi quanto in Romagna ci sia la cultura per gli strozzapreti e per il ragù oltre che naturalmente per le centinaia di altre piatti della sua tradizione. Tutti lo sanno e crediamo che ormai il mondo intero si sia innamorato di queste ricette.
Ovvio che nel corso del tempo si sia cercato di re-inventarle abbinandole in modo anche diverso, cosa che facciamo anche noi da tantissimo tempo ormai. Il fatto è che dopo anni e anni possiamo con orgoglio dire che il ragù bianco sta bene proprio con qualunque cosa, potete provare, riprovare, sperimentare ed alla fine scoprire che è proprio così! Il top sarebbe fare anche gli strozzapreti a mano come insegnano le nostre ‘zdore ma non vi preoccupate…già con questo sugo farete furore!

INGREDIENTI(x 4 persone)
- 500 gr strozzapreti
- 2 salsicce
- 250 gr macinato scelto
- 1 carota
- 1 sedano
- ½ cipolla
- vino bianco
- 1 bicchiere brodo vegetale
- 250 gr zucca
- 150 gr formaggio di fossa
- 1 bicchiere di latte
- qualche foglia di timo
- sale
- pepe
- olio EVO
PROCEDIMENTO
Per il ragù bianco

- In un tegame rosolare insieme ad un po’ di olio la carota, sedano e cipolla tritati
- Unire la salsiccia spezzetata ed il macinato e rosolarli bene a fuoco vivace poi sfumare con il vino bianco
- Abbassare poi il fuoco, unire un po’ di timo e lasciare insaporire per circa 10 minuti, poi unire il brodo e proseguire la cottura per circa 1 ora e mezzo a fuoco molto dolce con il coperchio non completamente chiuso
- Trascorso questo tempo verificare di sale e se il ragù ha raggiunto la densità desiderata, in caso contrario proseguire la cottura ancora qualche minuto senza coperchio (in caso invece si fosse asciugato troppo prima del tempo, unire altro brodo)
- Spegnere e fare riposare (preparare magari la mattina per la sera o addirittura la sera prima)
Per la zucca
- Tagliare la zucca a cubetti e rosolarla in una padella con un po’ di olio, sale e pepe per circa 8/10 minuti in modo che rimanga abbastanza consistente e non si spappoli
- Tenere da parte
Per la fonduta di formaggio di fossa
- In un pentolino versare il latte e scaldarlo bene, abbassare al minimo il fuoco ed unire il formaggio di fossa tagliato a pezzetti e con l’aiuto di una frusta amalgamare e sciogliere bene il tutto facendo attenzione che non si attacchi
- Spegnere non appena si sarà fuso bene ed eventualmente riaccendere per pochissimo e mescolando in caso prima di condire la pasta si fosse rappreso
Cottura e mantecatura strozzapreti
- Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolare molto al dente tenendo un po’ di acqua di cottura
- Versare la pasta nel tegame del ragù ed iniziare a mantecarla unendo un po’ di acqua di cottura e olio
- Unire all’ultimo minuto i cubetti di zucca, amalgamare bene e spegnere

Servire in un piatto in cui avremo già fatto un fondo con un bel cucchiaio di fonduta, mettere sopra gli strozzapreti e a filo ancora un po’ di fonduta e poco olio EVO oltre a qualche fogliolina di timo fresco.