Paccheri con radicchio caramellato, guanciale croccante e sfoglie di pecorino di fossa

13 febbraio 2013

Che dirvi a proposito di questo piatto? E’ un cosa sublime, un connubio strepitoso di sapori che insieme creano un’unione davvero perfetta. Vi diamo un consiglio che è quello di utilizzare un miele non aromatico perché penalizzerebbe il gusto finale già di per sé molto importante dato da questi ingredienti con sapori così decisi. Inoltre vi suggeriamo, naturalmente da rispettosi ed appassionati amanti del mondo del vino, di apprezzarlo insieme ad un buon rosso strutturato.

Ah…naturalmente è d’obbligo l’utilizzo del Pecorino di Fossa di Sogliano! Visto che in Emilia Romagna abbiamo degli ingredienti che sono considerati dei gioielli della gastronomia mondiale, beh allora sfruttiamo questa immensa ricchezza!

INGREDIENTI(x 4 persone)

- 500 gr paccheri di Gragnano

- 1 cespo grande di radicchio trevigiano

- 1 scalogno

- 150 gr guanciale

- 4/5 cucchiai di aceto balsamico

- 4/5 cucchiai di miele di acacia o arancio

- 100 gr pecorino di fossa

- sale

- pepe

- olio EVO

PROCEDIMENTO

- In una padella capiente rosolare lo scalogno tritato insieme ad un po’ di olio, unire il radicchio tagliato a listarelle, fare prendere un po’ di calore poi sfumare con aceto balsamico

- Unire il miele, lasciare insaporire, salare, pepare e cuocere altri 3 / 4 minuti

- Nel frattempo preriscaldare il forno a 200° ed infornare su una placca e su carta forno il guanciale a listarelle e lasciarlo appassire fino poi a renderlo croccante (circa 10 minuti)

- Togliere il guanciale dal forno, prelevarne circa la metà (il resto ci servirà per finire il piatto), tagliarlo ulteriormente e metterlo nella padella con il radicchio (ormai spenta)

- Aggiustare di sale se necessario e tenere da parte

Cottura pasta e mantecatura pasta

- Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolare molto al dente tenendo un po’ di acqua di cottura

- Versare la pasta nella padella del sugo ed iniziare a mantecarla unendo un po’ di acqua di cottura e olio

 

Servire i paccheri guarnendoli con il rimanente guanciale ed abbondanti sfoglie di pecorino di fossa, un filo d’olio ed una macinata di pepe sopra per finire.