Il Paté Toscano come piace a noi

31 ottobre 2012

Di questa ricetta ce ne sono una marea di versioni. Noi non ci vogliamo permettere di dire che la nostra sia la migliore, di certo possiamo solo dire di essere degli appassionati di paté toscano motivo per il quale nel corso degli anni ne abbiamo assaggiati decine e decine di tipi in tutta la Toscana e zone limitrofe. Dopo vari esperimenti abbiamo scoperto che il limone fa veramente la differenza e dona quel piacevole tocco di acidità. Chi te lo propone col soffritto, chi con una punta di conserva, chi non mette le acciughe…Fidatevi di noi, questo paté (per usare un modo di dire molto in voga nella nostra famiglia) “tuona nei cieli”!

INGREDIENTI (x 4 persone)
- 250/300 gr di fegatini di pollo
- 1 scalogno
- ½ bicchiere di Vinsanto
- 6/7 acciughe
- 1 cucchiaio raso di capperi
- il succo di 1/2 limone
- sale
- pepe
- olio EVO
PROCEDIMENTO
- Tritare lo scalogno e metterlo a rosolare in un tegame con un po’ di olio
- Unire i fegatini e rosolarli a fiamma vivace per qualche minuto girandoli
- Sfumare con il Vinsanto, lasciare evaporare l’alcol ed unire le acciughe intere ed i capperi tritati al coltello, salare leggermente, pepare, abbassare il fuoco al minimo e mettere il coperchio per continuare la cottura per una mezz’ora a fuoco dolce
- Trascorso questo tempo spegnere, lasciare intiepidire e prelevare i fegatini dal loro sughetto, metterli su un tagliere ed iniziare a tritare tutto al coltello molto finemente in modo che venga un paté grossolano (a noi in crema non piace)
- Terminata questa operazione rimettere il trito di fegatini dentro al sughetto, riaccendere il fuoco, far riprendere calore in modo che inizi ad asciugarsi un po’ la parte acquosa del sugo quindi per 5 minuti almeno
- A questo punto unire il succo del mezzo limone, mescolare, aggiustare di sale se necessario, spegnere il fuoco e solo una volta che si sarà intiepidito unire un po’ di olio EVO a crudo.

Servirlo tiepido in una ciotolina accompagnato da fette di pane casereccio tostate