Faraona alla melagrana e vinsanto profumata allo zenzero con patata morbida all’alloro

19 ottobre 2012

Voglia d’autunno, che strano per noi che amiamo follemente l’estate! Il fatto è che appena abbiamo visto le melagrane belle rosse dal fruttivendolo ci sono tornati alla memoria dei dolcissimi ricordi d’infanzia legati alla nostra famiglia. Per noi la melagrana evoca dapprima il ricordo di una famosa e triste poesia che ci insegnò nostra madre in tenera età, poesia di cui ci innamorammo immediatamente, e poi la cucina di nostro nonno, persona che amava la convivialità e sapeva offrire ai suoi commensali sempre il meglio che si potesse immaginare, sia che si trattasse di cibo che di qualunque altra cosa, una persona straordinaria! Abbiamo ancora impressa nella memoria la sua cucina con la fruttiera stracolma di queste prelibate melagrane, grandi e succose…che nostalgia! Abbiamo voluto preparare questo piatto pensando a lui e a quanto se lo sarebbe gustato in compagnia della sua famiglia che tanto amava.

INGREDIENTI (x 4 persone)
- 1 faraona da 1,2 kg in pezzi
- 1 scalogno
- 100 gr pancetta a fette
- 2 melagrane
- 2 limoni
- 1 cucchiaino di zenzero in polvere
- 1 bicchiere di Vinsanto
- 3 / 4 rametti di timo
- 1 cucchiaio abbondante di miele di limone (se non l’avete va bene anche quello di arancio)
- 6 patate
- qualche foglia di alloro
- 2 spicchi aglio
- sale
- pepe
- olio EVO
PROCEDIMENTO
Per la marinatura della faraona

- Mettere la faraona già tagliata in pezzi in una ciotola con il succo dei 2 limoni, lo zenzero ed il vinsanto, chiudere la ciotola con pellicola e riporre a marinare in frigorifero almeno 6/8 ore prima
Per la patata morbida all’alloro
- In un pentolino versare abbondante olio EVO con i 2 spicchi d’aglio in camicia, sale e le foglie di alloro lavate. Scaldare a fuoco dolce, spegnere e lasciare in infusione 1 ora
- Lessare le patate, farle raffreddare, pelarle e schiacciarle poi versarci sopra l’olio aromatizzato all’alloro, mescolare bene ed aggiustare di sale
Per la cottura della faraona
- In un tegame grande mettere a rosolare lo scalogno e la pancetta tagliuzzata al coltello (o con una forbice) insieme ad un po’ di olio
- Adagiare i pezzi di faraona scolati dalla marinata (che terremo) e farli rosolare a fiamma vivace da un lato e dall’altro, unire marinata, cuocere sempre a fiamma vivace per 5 minuti poi salare, pepare, unire le foglioline di timo ed abbassare il fuoco per continuare la cottura a fuoco dolce e con coperchio per circa 20 minuti
- Trascorso questo tempo versare il succo di una melagrana e mezza (ottenuto dopo averla sbucciata e spremendo i chicchi o con una centrifuga o usando uno schiacciapatate in modo da eliminare i semini – l’altra mezza la sgraneremo per conservare i chicchi per la decorazione), unire il miele, verificare il sale, mescolare e rimettere il coperchio per proseguire la cottura per una mezz’ora circa

Servire la faraona con la sua salsina e decorare con qualche chicco di melagrana che avremo tenuto da parte, la patata morbida vicino con ed un filo d’olio