Orata all’arancia e olive con crema di Tropea

26 settembre 2012

Voi vi chiederete come mai cuciniamo più spesso il pesce della carne…ci abbiamo fatto caso da poco e probabilmente il motivo è che spesso a parità di prezzo tra carne e pesce noi preferiamo di gran lunga il pesce! Che volete farci? Il mare è sempre il mare, anche da Perugia…sigh!
Comunque ci siamo preparati questa ricettina semplice semplice, perché un pesce al cartoccio ha davvero bisogno di poche cure, e ce la siamo “pappata” in un attimo perché era davvero deliziosa. Provate questa crema di cipolle, per noi che amiamo quel tocco dolciastro ben dosato su alcune pietanze, è stata una bella scoperta. Inoltre ha funzionato perfettamente con il caramello all’arancia. Non trascurate come sempre di stappare una buona bottiglia, noi ci siamo deliziati con uno squisito Sauvignon Zuc di Volpe Pasini: da urlo!

INGREDIENTI (x 4 persone)
- 1,2 kg di orata (noi ne avevamo 2 belle grosse)
- 2 arance
- 1 cucchiaio di zucchero di canna
- 2/3 cucchiai di liquore all’arancia
- qualche oliva nera
- 2 spicchi aglio
- finocchietto selvatico
- 6 cipolle di Tropea
- 2 cucchiai di aceto balsamico
- sale
- pepe
- olio EVO
PROCEDIMENTO
Per la crema di Tropea

- Tagliare le cipolle grossolanamente e metterle a rosolare in un tegame con poco olio
- Successivamente versare 1 bicchiere di acqua, l’aceto balsamico, salare e lasciare stufare a fuoco dolce con un coperchio per 30/40 minuti
- Quando le cipolle saranno belle morbide frullarle e ridurle in purea aggiungendo un po’ di olio, un po’ di acqua se necessario ed aggiustando di sale. Tenere da parte.
Per l’orata al cartoccio
- Sistemare 1 orata per ogni cartoccio avendo cura di salarla ed unendo 1 spicchio d’aglio, qualche oliva, 2/3 fette d’arancia sopra, un po’ di finocchietto ed un filo di olio
- Richiudere bene il cartoccio in maniera che l’orata sia “accomodata” ed infornare su una placca da forno a 180° per 40 minuti (verificare la cottura che dipende dalla pezzatura del pesce – per le nostre orate 40 minuti erano perfetti)
- Sfornare e lasciare intiepidire prima di aprire il cartoccio e spinare il pesce (una volta spinato verificare il sale)
Per la salsa all’arancia
- Spremere un’arancia intera e mettere il succo in un padellino con il liquore all’arancia, lo zucchero di canna e poco sale
- Lasciare addensare questa riduzione a fuoco vivace finché non risulterà una sorta di caramello (questa operazione va fatta all’ultimo momento, prima di portare il pesce in tavola)

Servire l’orata spinata sopra alla crema di cipolle, unire qualche oliva e le fette di arancia che si sono cotte nel cartoccio, del finocchietto fresco e versare un po’ di riduzione di arancia ed un filo d’olio