Paccheri con seppie e verdure croccanti

08 agosto 2012

Pensavate di averci perduti nei meandri delle giornate vacanziere intenti solo a gozzovigliare ? In effetti siamo stati un po’ a zonzo in cerca dei piaceri della buona tavola, chi nella nostra amata Romagna dove i piaceri eno-gastronomici sono all’ordine del giorno, chi ad assaporare le meraviglie della cucina spagnola e prendere nuove ispirazioni. Intanto ieri sera ci siamo preparati questo ricco e sfizioso piatto di pasta con le seppie e le verdure…

INGREDIENTI(x 4 persone)
- 500 gr paccheri di Gragnano
- 400 gr seppia bianca pulita
- ½ bicchiere vino bianco
- 2 zucchine
- 1 peperone rosso
- 2 carote
- 250 gr pomodorini
- 1 spicchio aglio
- basilico
- erba cipollina
- sale
- peperoncino
- olio EVO
PROCEDIMENTO
Per la seppia

- Tagliare la seppia già pulita a strisce e metterla in un tegame con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio intero
- Rosolare bene a fuoco vivace, sfumare con vino bianco, salare e fare asciugare un po’ a fuoco medio per circa 5 minuti, mettere poi il coperchio e abbassare il fuoco al minimo e lasciare stufare per circa 15 minuti in modo che si ammorbidisca
- Spegnere e tenere da parte
Per le verdure croccanti
- Tagliare a rondelle le zucchine e le carote, tagliare a tocchetti il peperone e mettere tutto in una padella capiente con un po’ di olio, salare (in modo che le verdure rilascino in cottura un po’ della loro acqua) e rosolare a fuoco medio per circa 5 minuti
- Successivamente aggiungere i pomodorini tagliati a metà, aggiustare di sale e cuocere a fuoco vivace per altri 5 minuti
- Spegnere, unire le seppie alle verdure e tenere da parte
Cottura e mantecatura paccheri
- Versare i paccheri in abbondante acqua bollente e salata
- Scolarli (dopo avere prelevato una tazza di acqua di cottura) molto al dente e versare nella padella del sugo alle verdure e seppie e versare man mano acqua di cottura in modo da mantecare bene a fuoco vivace
- All’ultimo unire un trito di erba cipollina e qualche foglia di basilico e finire di mantecare con un po’ di olio

Servire con una bella macinata di peperoncino sopra, un filo d’olio crudo e se volete (e noi volevamo) una cucchiaiata di bottarga grattugiata.