Crostini di cozze alla Tarantina

19 febbraio 2012

Avete presente quei classici (anche veloci) mai banali e sempre buonissimi? Oltretutto una scusa per bere un bicchiere di buon vino (tutte le scuse sono buone).

INGREDIENTI
- 1 Kg cozze
- Qualche pomodorino
- 2 spicchi aglio
- ½ bicchiere vino bianco
- Crostini Pane Casereccio
- Olio EVO
- Sale
- Peperoncino
- Prezzemolo (io non l’ho messo, preferivo il gusto della cozza “pulito”)

PROCEDIMENTO
Lavare bene le cozze sotto l’acqua togliendo i residui attaccati al guscio ed ovviamente i barbigli. In una padella capiente mettere un po’ di olio e lo spicchio d’aglio. Unire le cozze e sfumare con il vino bianco. Fare aprire le cozze, lasciarle intiepidire e sgusciarle. Filtrare il loro sughetto di cottura e tenerlo da parte.

Scaldare un po’ di olio in una padella dove avremo messo un altro spicchio d’aglio (che poi elimineremo), aggiungere il peperoncino e i pomodorini tagliati in 4. Salarli ed aggiungere poco dopo le cozze sgusciate con il loro sughetto. Continuare la cottura per qualche minuto finché non si saranno ammorbiditi un po’ i pomodorini. Aggiustare di sale se necessario (ma anche di peperoncino se come me amate il gusto molto piccante).

Nel frattempo tagliare del pane casereccio (e qua devo rendere onore all’Umbria che ha un pane meravigliosamente buono) a fette e metterlo a tostare in forno.

Servire i crostini caldi con un bel cucchiaio di cozze e pomodorini, avendo cura di irrorare bene con il loro sughetto (si dovranno inzuppare un po’) ed unendo un filo di olio EVO.