Crostata ricotta e cioccolato fondente

19 febbraio 2012

Appena sfornata e raffreddata sembra una nuvola pannosa squisita, ma la libidine vera é stata consumarla oggi fredda di frigo…..é una roba!!!!!

INGREDIENTI

Pasta Frolla
- 300 gr farina
- 130 gr zucchero
- 3 tuorli
- 60 gr burro
- ½ bustina lievito
- 1 pizzico sale
- acqua qb

Ripieno
- 400 gr ricotta
- 125 gr yogurt
- 130 gr zucchero
- 1 uovo
- 1 cucchiaio essenza vaniglia
- 1 cucchiaio Cointreu o Grand Marnier
- 2 cucchiai fecola
- 50 ml panna
- 100 gr gocce cioccolato fondente
-
PROCEDIMENTO

Preparazione Frolla
Mettere in una planetaria (o nel robot da cucina): la metà della farina, il lievito, il sale, i tuorli, il burro, lo zucchero e la restante farina e lavorare a media velocità aggiungendo un po’ di acqua fino ad ottenere un impasto “ a palla” abbastanza morbido..
Fare riposare l’impasto un paio d’ore in frigo.
Prendere l’impasto (lasciandone da parte un po’ per le strisce) e, con l’aiuto di un po’ di farina se necessario, stenderlo tra due fogli di carta forno con un mattarello (la carta forno aiuta ad utilizzare meno farina) e adagiarlo su una tortiera a cerniera mantenendo il foglio di carta forno sotto e mantenendo il bordo un po’ più alto rispetto ad una crostata (il ripieno è un po’ più liquido). Lasciare riposare in frigo intanto che si prepara il ripieno.

Preparazione ripieno

In una terrina lavorare con una frusta la ricotta, lo yogurt, lo zucchero e l’uovo. Mescolare bene e aggiungere la vaniglia, il Cointreau e la panna. Poi unire la fecola setacciata continuando a mescolare bene con la frusta, e alla fine le gocce di cioccolato infarinate così non affonderanno nell’impasto (togliere farina in eccesso con l’aiuto di un passino)

Versare il ripieno sulla frolla, mettere qualche striscia di frolla sopra come per una crostata ed infornare in forno già caldo a 180° per 35/40 minuti e comunque fino a colorazione. La parte superiore dovrà essersi un po’ gonfiata e il ripieno non risultare “tremolante”. Lasciare raffreddare prima di sformarla

Gustare a temperatura ambiente e successivamente conservarla in frigo (per via della ricotta).

NOTE
- Le gocce di cioccolato (essendo la cottura un po’ lunga) tenderanno a sciogliersi. Io ho provato a congelarle prima di inserirle nel ripieno, poi le ho comunque infarinate. Il risultato è migliore, ma non occorre avere questo accorgimento…..la bontà della torta non sarà compromessa da un cioccolato un po’ sciolto.